Via G. Garibaldi, 56 - 40056 Valsamoggia loc. Calcara di Crespellano (Bo) | info@teatrodelletemperie.com
produzione prosa
NO, storia di un rifiuto
  • NO, storia di un rifiuto
la locandina:

DATA - 28 GENNAIO 2017

con Giacomo Vallozza

crediti:
  • categoria: Prosa
  • anno: 2016
  • diretto da: Giancarlo Gentilucci
  • scritto da: Giacomo Vallozza
  • una produzione: Arti e Spettacolo
la trama:

uno spettacolo-cantiere della memoria collettiva

lo spettacolo

NO è il tentativo di dare voce a seicentomila soldati internati che, senza accordi prestabiliti, hanno, a rischio della loro stessa vita, detto NO al nazifascismo e gettato le basi per una nuova Italia, la cui sintesi è nell’Articolo n. 11 della Costituzione: “L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”.

NO è una sfida lanciata alla storia, ripercorrendo le vicende che hanno portato alla seconda guerra mondiale, la catastrofe più grave nel cammino dell’umanità: 55 milioni di morti, 40 milioni solo in Europa, più di metà civili.

NO è anche un voler chiedere perdono alle innumerevoli vittime provocate dagli italiani nella folle corsa alla conquista di altri territori.

NO – racconta l’autore - è una storia dimenticata che voglio raccontare vagando sulle tracce di mio padre, militare italiano internato nei lager tedeschi dal 14 settembre del ’43 al 6 aprile del ’45, quando fu liberato dalle truppe canadesi nell’ospedale di Füllen, famigerato campo della morte.” 

scheda didattica

destinatari: ragazzi dagli 11 anni in poi

tecniche e linguaggi: teatro di narrazione

durata: 60 minuti

È uno spettacolo-cantiere della memoria collettiva, teso più a restituire immagini che sentenze, utile anche agli studenti, perché ripercorre la storia italiana dal fascismo al dopoguerra, narrando fatti spesso ignorati o toccati marginalmente dai libri di testo, attraverso filmati, immagini e oggetti (diario, piastrina, cartoline, lettere, abiti, ecc.). 

sede:
teatro o istituti scolastici, in ambiente concordato a seguito di sopralluogo.

data:
28 GENNAIO 2017

un grazie speciale a